E' tra quelli che meglio sanno amare e caratterizzare le cose tra cui vivono

Raffaello Franchi, Livorno 1933

 

...Ferruccio Pizzanelli appartiene al numero di questi primitivi e, nonostante la modestia dell’arte sua, è tra quelli che meglio sanno amare e caratterizzare le cose tra cui vivono. Il pian di Pisa, che al modo di tutti i luoghi pianeggianti a lontani e astrattivi orizzonti, porta illusivamente a ridosso di chi guarda ogni visibile piano volumetrico, realizzando al di là, in un soffio, il senso quasi più fantastico che reale della distanza, trova in lui un interprete di consapevole e poeticissima intenzione, cosicché, per lui, la ricerca del semplice, dello schematico, non è cosa che tenda a eludere una difficile ricchezza di rendimento pittorico, ma il frutto di un travaglio inteso alla più fedele e sostanziosa interpretazione. (Raffaello Franchi)

 

 

1925 - 30  Letture  (olio su cartone  cm. 46,5x50) 1925-30 Il figlio Antonio (olio su tavoletta cm 44x34) 1925 - 30  La cognata Lina Muller  (olio su tela  cm 56x46,5) 1925 - 30  Le Piagge dal Tondo (olio su tavoletta  cm 35x46) 1930 ca Testa di portatrice di legna (olio su tavoletta  cm 57x47,5. Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa) 1930  Volterra 1931 Mare (olio su tavoletta cm.35x46) 1931 retro dipinto "Mare" 1931 La Maria o Ragazza col fiore 1931  Padre Guido (esposto alla II Rassegna Provinciale e alla V Mostra Sindacale Toscana, Firenze 1931) 1931 Fine di un giorno (olio su tavoletta cm 26x35. Esposto alla II Rassegna Provinciale. Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa) 1931  Ponte alle Gondole (olio su tavoletta cm 25x17  Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa) 1931  Chiostro di S.Francesco (olio su tavoletta cm 50x25  Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa) 1932 Ritratto di ragazza di profilo  olio su tavoletta  cm 40,5x32,5  firmato e datato sul retro 1932 Ritratto di Signora (La moglie Emma Muller. olio su cartone cm 60x50,5. Esposto alla III Rassegna Provinciale, 1932) 1932  Ritratto di adolescente con fazzoletto rosso (olio su cartone cm55,5x46,5) 1932  Io e i miei figli (esposto alla III Rassegna Provinciale) 1932  Ritratto del Prof. D. Di Vestea 1932  Ritratto del Conte  Franco Pesciolini 1932  Vecchio Ponte a Piglieri (Fosso dei Navicelli. Olio su tavola cm 47x58  Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa) 1932  Mele 1933 Arsellaio (olio su tavoletta cm 47x57) 1933 retro quadro "Arsellaio" 1933  Nudo 1933  Fosso dei Navicelli (olio su tela  cm 50x69) 1930 - 35  Ponte a Piglieri 1934  Autoritratto 1930 - 35  Il cantiere dei navicelli Rovine del Ponte della Vittoria (olio su tavoletta  cm. 34,5x45) Resti del Ponte della Vittoria (olio su tavoletta  cm. 35x45) 1930 - 35  Fine di un giorno sull'Arno 1930 - 35  Paese pisano (olio su tela cm 60x80 Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa) 1933  Monti pisani o i Monti di San Giuliano 1933 Venere di Portovenere 1933  Portovenere 1935  Leo (ritratto del figlio Leonardo, olio su cartone cm 40,5x34,5.  Esposto alla VI Rassegna Provinciale. Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa) anni 20  Disegno per oggetto in cuoio  (cm 54,5x83,5) 1930 - 35 Legatura per libro (cm 37x25,5 fronte) 1930 - 35   Legatura per libro (retro)